03/09/2017

AERCO insieme a USCI Lombardia e ACP Piemonte è lieta di presentare la prima edizione del Concorso Nazionale di Elaborazione Corale 'Di Cori un altro Po 2017'.

Il Concorso, organizzato nell'ambito dell'omonima rassegna corale, è dedicato all'elaborazione corale di canti popolari a cappella della durata massima di 7 minuti.

Sono state scelte tre melodie, una per ciascuna delle rispettive regioni, che avessero per tema l'acqua, in linea con la manifestazione corale principale, ovvero il nostro 'Grande Fiume'.

La partecipazione al concorso è totalmente gratuita.

La scadenza per l'invio delle opere oggetto di concorso è il 15 Novembre 2017.

Il monte premi del concorso è di 3.500 Euro.

Le opere migliori saranno pubblicate.

Trovate il bando e le melodie scelte con tutte le regole qui allegato.

Il form per l'invio delle opere è reperibile all'indirizzo https://goo.gl/SfDb6E

IL BANDO

Categoria A

Cori a voci pari

Primo Premio

€ 1.000, pubblicazione

Secondo Premio

€ 500, pubblicazione

Terzo Premio

€ 250


Categoria B

Cori a voci miste

Primo Premio

€ 1.000, pubblicazione

Secondo Premio

€ 500, pubblicazione

Terzo Premio

€ 250


Membri di giuria

Bruno Zanolini (Lombardia, Presidente della Commissione)

Fedele Fantuzzi (Emilia-Romagna)

Alessandro Ruo Rui (Piemonte)


Le melodie oggetto di elaborazione sono le seguenti:

a) Canto popolare proveniente dall'Emilia-Romagna:

Tre marinai, originario di Monghidoro, Bologna

(da Placida Staro Il canto delle donne antiche)

LIM - Libreria Musicale Italiana pagine 460-461

b) Canto popolare proveniente dalla Lombardia:

La mia nonna l'è vecchierella, originario di Ripalta Nuova, Cremona

(da Roberto Leydi I canti popolari italiani)

Oscar Mondadori pagine 53-54

c) Canto popolare proveniente dal Piemonte:

En revenant des noces, originario di Prali, Piemonte occidentale, area franco-provenzale

(tratto da BCVC LP: I canti delle nostre valli, volume 2)


Categoria A

Le elaborazioni corali dovranno essere scritte per cori a voci pari maschili (T1-T2-Br-B), oppure femminili (S1-S2-A1-A2) fino ad un massimo di 8 voci (compresi eventuali soli).

Categoria B

Le elaborazioni corali dovranno essere scritte per cori a voci miste (S-A-T-B) fino ad un massimo di 8 voci (compresi eventuali soli).


Regolamento:

Articolo 1

Ogni concorrente potrà partecipare con una sola elaborazione per ogni categoria, per un massimo di due elaborazioni, una per categoria. Nel caso di partecipazione con due elaborazioni (diverse categorie) è possibile scegliere o la stessa melodia o due melodie diverse. Il numero massimo delle voci utilizzabile nell’eseguire l’elaborazione è di 8 voci (compreso eventuali solisti e/o divisi).

Articolo 2

Il concorso è riservato a compositori di nazionalità italiana (residenti e no in Italia) e a compositori stranieri (residenti in Italia) senza limiti di età ed è dedicato alle elaborazioni corali di canti popolari per formazioni a cappella (senza accompagnamento) della durata massima di 7 minuti.

Articolo 3

Le composizioni dovranno pervenire in formato digitale (utilizzando esclusivamente il modulo online all’indirizzo https://goo.gl/SfDb6E) entro e non oltre il 15 novembre 2017. Per ogni ulteriore informazione si scriva al seguente indirizzo e-mail: ufficio@aerco.emr.it

Farà fede la data dell'invio telematico.

Tramite il modulo d'iscrizione dovrà essere inviato il seguente materiale (in forma digitale):

- fotocopia della carta di identità, del passaporto o di altro documento valido

- curriculum vitae in italiano (massimo 200 parole)

Articolo 4

La partiture dovranno essere presentate in forma digitale (PDF) e risultare perfettamente leggibili. Le elaborazioni sono accettate in PDF anche in forma manoscritta (ovvero non trascritte mediante un software musicale), purché esse risultino di chiara lettura. Sulla partitura non vi dovrà essere posto alcun segno che possa ricondurre al riconoscimento dell'autore stesso.

Articolo 5

La partecipazione al concorso è gratuita.

Articolo 6

Il brano non dovrà già essere stato eseguito, né essere stato premiato né pubblicato.

Articolo 7

La durata del brano deve essere chiaramente riportata sulla prima pagina.

L'eventuale commento all'opera in lingua italiana o inglese non dovrà superare i 250 caratteri.

Articolo 8

Ai vincitori sarà data comunicazione del risultato del concorso entro il 31 dicembre 2017.

Articolo 9

Le decisioni della Giuria sono inappellabili e definitive.

I risultati ed i relativi punteggi saranno pubblicati sui siti delle Associazioni regionali corali, sulle relative pagine Facebook e sul sito della rassegna ‘Di Cori un altro Po’.

La partecipazione al concorso implica la piena ed integrale accettazione delle decisioni del presente regolamento.

Per ogni eventuale controversia farà capo il Foro di Bologna.

Criteri di valutazione

Le composizioni saranno valutate seguendo i seguenti parametri:

1. Struttura e coerenza formale;

2. Eseguibilità;

3. Musicalità e chiarezza dialettica;

4. Livello di scrittura compositiva;

5. Originalità dell'elaborazione;

6. Stile e coerenza stilistica;

7. Ricerca timbrico-sonora;

8. Ricerca armonica e contrappuntistica;

9. Rapporto con lo strumento coro e con il canto popolare dato;

10. Grafia, impaginazione e presentazione grafica della partitura.


Il Direttore Artistico

M° Daniele Venturi

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.