Silvia Biasini

Ha conseguito con lode e menzione d’onore il Diploma Accademico di II Livello in Direzione di Coro e Composizione Corale, il Diploma Accademico di I Livello in Direzione di Coro (con lode) presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna sotto la guida dei maestri Lollini e Scattolin e i Master di I livello, entrambi con lode in Didattica e Psicopedagogia per Dsa e Bes e in Strategie didattiche e buone pratiche nelle classi multiculturali. Ha approfondito lo studio della direzione di coro, specialmente alla Scuola Superiore della Fondazione Guido d’Arezzo con i maestri, Corti, Graden, Busto, Marzilli, Donati, Marzola, Broadbent. Approfondisce con Bressan e Kaljuste. Ha studiato Pianoforte, Composizione con i maestri Cappelli, Scannavini, Landuzzi e Benati e Canto Gregoriano con Albarosa, Rampi, Corno, Spremulli. Per la didattica e l’inclusione ha seguito corsi tenuti da Leo, Nemes, Pastormerlo, Oetterlia, Strobino, Castellucci, Visioli, Valvanne, Vila, Boito, Pangia, Astulez, Piccardi, Scarpa, Facci. È direttore artistico dell'Accademia MusiCaesena dove prepara e dirige il Coro Ecce Novum e il Gruppo Vocale MusiCaesena, del Festival Corale Suoni e Colori giunto nel 2021 alla X edizione, del Festival Corale regionale Voci nei Chiostri promosso da AERCO (Concerti corali nei chiostri, nei cortili e nelle chiese dell’Emilia Romagna), del Festival Interreligioso SPIRITUS e dell'Accademia Corale AERCO- Academy una prestigiosa scuola di direzione di coro a respiro nazionale. Dal 2016 è membro della Commissione Artistica di AERCO (Associazione Emiliano-Romagnola Cori). È docente di Educazione Musicale (A030) presso la Scuola Secondaria di 1° grado, docente del Laboratorio di Musica, esercitazioni corali, vocalità, analisi e retorica musicale presso il DAMS dell'Università di Bologna. Nel biennio 2017-18 è stata direttore del Coro Giovanile dell’Emilia Romagna. È stata membro di giuria in importanti concorsi nazionali e internazionali, in qualità di Direttore e Maestro del Coro ha preparato il coro a numerosissimi allestimenti: non ultima l’esecuzione in prima assoluta dell’oratorio Eunoè su libretto di Francesco Di Giorgio e musica di Stefano Dalfovo con testi tratti dalla Divina Commedia, dall’Eneide e dalla letteratura inglese del ‘900 per ensemble vocale, quattro soli, violino, viola, violoncello, clarinetto, flicorno, corno, tuba, marimba e voci recitanti. Oltre all’intensa attività concertistica svolge un’importante lavoro di approfondimento musicale e trascrizioni di repertori del territorio romagnolo di epoca rinascimentale e barocca.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.